Dove si trovano e come si assumono le sostanze antiossidanti più benefiche per le gambe, le vene e in generale la circolazione sanguigna.


 
Tra i diversi strumenti di prevenzione efficaci nel contrastare, ritardare o limitare gonfiore, varici, formicolio, ritenzione idrica, cellulite, crampi e prurito, ci sono due sostanze antiossidanti moto presenti in natura: bioflavonoidi e vitamina C. Assumerne buone quote ogni giorno non è difficile, e soprattutto rientra all’interno di una strategia intelligente e lungimirante di protezione della circolazione venosa periferica.

 

Infatti l’indebolimento delle vene e dei capillari che permettono al sangue di raggiungere anche le più lontane parti del corpo, come ad esempio le punte dei piedi, è un processo progressivo causato da una concomitanza di fattori:

  • Alcuni sono ineliminabili, come ad esempio la predisposizione genetica
  • Altri sono prevenibili: tra questi la dieta, il cui ruolo cruciale nel favorire o meno l’insorgenza di disturbi e patologie vascolari è spesso sottovalutata

 

box prodotto stasiven

La stasi venosa si previene anche mangiando, cioè assumendo i principi nutritivi più adatti a rinforzare il tono delle vene e a stimolare il microcircolo. Che in tavola non manchino mai frutta e verdura ricche di antiossidanti! Gli stessi antiossidanti che si ritrovano racchiusi in integratori alimentari e creme che, se utilizzati regolarmente,  possono davvero fare la differenza per le gambe.

Chiedi in farmacia Scarica l’ebook

 

L’efficienza del microcircolo si ottiene anche a tavola

Dal momento che noi siamo anche ciò che mangiamo, si dovrebbe facilmente intuire quanto la salute cardiovascolare e l’efficienza del microcircolo venoso periferico siano influenzati in modo determinante dai cibi che portiamo in tavola ogni giorno. Ci sono, infatti, alimenti nemici dei vasi sanguigni, che ne determinano l’assottigliamento, ne favoriscono l’infiammazione e la dilatazione, che ne indeboliscono le pareti rendendole più porose e facili alle rotture. Tra questi, gli zuccheri raffinati e l’alcol in eccesso. Consideriamo, ad esempio, che la molecola dell’alcol è molto piccola, tanto da raggiungere ogni minuscola venuzza e capillare, ecco perché è così importante non eccedere con i drink. I danni che tante di queste molecole possono arrecare ai vasi sono davvero molteplici, così come a tutti gli altri tessuti.

 

Esiste, per fortuna, anche il rovescio della medaglia: sostanze amiche della circolazione, in grado di rinforzare le pareti venose e di migliorarne l’efficienza. Stiamo parlando dei bioflavonoidi e della vitamina C.

 

I bioflavonoidi: cosa sono e dove si trovano

Si tratta di composti fenolici pigmentati, ossia colorati, e tra questi i più noti sono la quercetina e la rutina. Sono sostanze presenti soprattutto in frutta e verdura di color rosso-viola alle quali conferiscono, appunto, queste belle gradazioni cromatiche, che sono note proprio per la loro azione flebotonica. Questi composti, una volta ingeriti, riescono a combattere i radicali liberi, ovvero quei prodotti di scarto che, se in eccesso nel sangue, innescano processi di infiammazione e invecchiamento. Insomma, aiutano a mantenere la salute dei vasi e dell’apparato cardiocircolatorio in generale.

 

Introdurre ogni giorno una buona quota di bioflavonoidi, che sono sostanze innocue, ovvero non hanno effetti collaterali neppure se assunte in grandi quantità, permette di rinforzare in modo naturale le pareti di capillari e vene delle aree periferiche del corpo, che in tal modo corrono meno rischi di infiammarsi, dilatarsi o rompersi.

 

Una menzione a parte meritano gli antociani, sempre facenti parte della variegata famiglia dei flavonoidi, che sembra siano in grado di contrastare la formazione di trombi (o coaguli) del sangue, una conseguenza tra le più temibili dell’insufficienza venosa.

 

I cibi più ricchi di bioflavonoidi

Dove troviamo queste preziosissime sostanze indispensabili per prevenire vene varicose, gonfiore e rottura dei capillari? Ecco i cibi migliori:

  • Mirtilli
  • Melagrane
  • Cavolo viola
  • Barbabietola rossa
  • Ribes
  • Ciliegie
  • Uva rossa
  • Vino rosso (da assumersi in modeste quantità, non più di 1-2 bicchieri al giorno a pasto)
  • More
  • Melanzane
  • Cipolla rossa
  • Capperi
  • Mele
  • Sedano
  • Agrumi

 

La vitamina C: un potente antinfiammatorio

L’altro potente alleato delle gambe, che non a caso agisce in perfetta sinergia con i bioflavonoidi, è la vitamina C. Si tratta di uno dei più efficaci antinfiammatori e antiossidanti che esistano in natura, usato anche in cosmetica perché in grado di stimolare la produzione di collagene della pelle prevenendo la formazione di rughe. Ma una delle sue peculiarità è quella di preservare la salute del cuore e dei vasi sanguigni, di cui rinforza le pareti aumentandone la permeabilità e l’elasticità. In tal modo, migliorando la circolazione, impedisce al sangue di ristagnare e pertanto previene la formazione delle vene varicose.

 

I cibi più ricchi di vitamina C

Dove troviamo la vitamina C? In tantissimi cibi, soprattutto frutta e verdura, e in particolare:

  • Prezzemolo
  • Tarassaco
  • Ortica
  • Ravanelli
  • Broccoli
  • Cavolini di Bruxelles
  • Cavolo cappuccio
  • Spinaci
  • Asparagi
  • Fave fresche
  • Kiwi
  • Fragole
  • Agrumi
  • Pomodori
  • Peperoni verdi
  • Peperoncini rossi piccanti
  • Papaia
  • Ribes
  • Mirtilli
  • Radicchio
  • Lattuga
  • Uva

 
Per fare il pieno di vitamina C bastano 2 kiwi al giorno, ma attenzione a non sottoporre gli alimenti a fonti di calore, incluse cotture ad alte temperature, perché in tal modo il prezioso antiossidante si disperde e degrada. Il modo migliore per assumere vitamina C biodisponibile è quella di mangiare frutta e verdura crude, meglio se da coltivazioni biologiche così da poterne mangiare in tutta tranquillità anche la buccia.

 

Non solo a tavola: integratori &co.

I bioflavonoidi protettivi della circolazione periferica sono disponibili in natura ma si possono assumere, insieme ad altri principi attivi naturali anche sotto forma di integratori, tisane (ottima, ad esempio, quella al mirtillo), succhi (come quello alla melagrana) e persino gel e creme da applicare direttamente sulle gambe per riattivare subito la circolazione e combattere il gonfiore e gli inestetismi della cellulite. Anche la vitamina C è presente in tisane e integratori specifici per il benessere delle gambe; nelle creme stimolanti della circolazione la si ritrova spesso proprio in associazione con i bioflavonoidi.

 

Leggi tutti i consigli per le tue gambe

admin.infurin

This is a paragraph.It is justify aligned. It gets really mad when people associate it with Justin Timberlake. Typically, justified is pretty straight laced. It likes everything to be in its place and not all cattywampus like the rest of the aligns. I am not saying that makes it better than the rest of the aligns, but it does tend to put off more of an elitist attitude.