Sinonimo d’estate, l’anguria è una preziosa amica delle gambe e della circolazione sanguigna. Ecco una ricetta originale per gustarla in ogni momento della giornata e delle tue vacanze.

Gambe gonfie e pesanti? Con il caldo di questi mesi estivi è quasi una costante per chi soffre di problemi del microcircolo, con capillari rotti e non. Tale condizione, più comune di quanto non si creda (benché in forme più o meno serie) è infatti spesso accompagnata da ritenzione idrica che tende ad accentuarsi sugli arti inferiori, ovvero sui piedi e le gambe che in alcuni momenti sembrano diventare palloncini pronti ad esplodere.

 

La cattiva circolazione ha origini genetiche il più delle volte, ma lo stile di vita che si conduce può fare veramente la differenza: alcuni accorgimenti ad hoc per l’estate, sport ed alimentazione sana, con cibi amici delle gambe, rappresentano armi basilari – seppur non le uniche – della prevenzione.

 

Per quanto riguarda una dieta che possa contrastare, prevenire o limitare il gonfiore alle gambe, la formazione di varici e la ritenzione idrica, occorre puntare su due sostanze nutrienti antiossidanti, i bioflavonoidi e la vitamina C, di cui sono particolarmente ricche frutta e verdura. E l’anguria, frutto per eccellenza della stagione estiva è una di queste.

 

Fresca e dissetante, poverissima di calorie e con zero grassi, l’anguria (o cocomero, o melone d’acqua a seconda della regione italiana in cui ci si trova) è perfetta per il benessere delle gambe e anche per mantenere efficace la prova costume in vacanza.

 

box prodotto stasiven

I segreti per sgonfiare le gambe in estate? Dieta ricca di frutta e verdura alleate della circolazione, lunghe camminate in acqua, più l’utilizzo strategico di STASIVEN COMPRESSE e STASIVEN TOP che aiutano a ridurre il gonfiore e contrastare il ristagno dei liquidi: bye bye gambe gonfie!

Chiedi in farmacia Scarica l’ebook

 

Granita d’anguria con menta e basilico

Ingredienti per 4-6 porzioni

  • 4 tazze di cubetti di anguria senza semi (mezza anguria grande senza buccia, solo la polpa)
  • 1/4 di tazza di succo di limone fresco
  • 1/2 tazza foglie di menta fresca
  • 1/2 tazza di foglie di basilico fresco
  • 3/4 tazza di acqua (o soda se si preferisce)
  • 3 cucchiai abbondanti di miele

 

Preparazione

Taglia il cocomero a pezzettini, ricavando solo la polpa rossa e provvedendo a togliere i semini. Spremi il limone fresco. Mescola i due ingredienti con l’ausilio di un frullatore fino a quando il composto si mostrerà abbastanza liscio e compatto. Versa il tutto in un contenitore e metti nel congelatore per 30 minuti. Passato questo tempo, prendi il contenitore e frantuma con una forchetta il composto. Ripeti tale operazione almeno 3-6 volte, fino a quando non assumerà la consistenza tipica della granita.

 

Intanto, a parte prepara uno sciroppo di menta e basilico: in un pentolino sciogli a fuoco lento il miele con l’acqua, il basilico e la menta, lasciando cuocere per almeno 10 minuti (o fino a quando il miele sarà diventato tutto liquido). A questo punto lascia raffreddare a temperatura ambiente in un barattolo di vetro. Preferibilmente fai fare un passaggio nel frullatore, in modo che le foglioline di menta e basilico si sciolgano e lascino al composto un piacevole colore verde. Se il gusto è troppo forte, puoi semplicemente filtrare il composto con un colino (da provare a piacere).

 

Quando la granita di cocomero sarà pronta, adeguatamente ghiacciata, raccoglila in 4-6 bicchieri/porzioni ed irrorane ognuno con 2-3 cucchiai di sciroppo menta e basilico. Altre foglie di questi preziosi odori potranno essere utilizzate per guarnire il tutto, magari anche con una fetta di limone, come faresti per un cocktail. Et voilà la granita di anguria, menta e basilico è pronta, più dissetante e rinfrescante che mai!

 

Perché l’anguria fa bene alla salute delle gambe?

L’anguria è composta per il 90% di acqua ed è quindi un toccasana per la diuresi (e dunque per contrastare la ritenzione idrica in caso di gambe gonfie e pesanti), ma al contempo è caratterizzata da un’altissima varietà e quantità di altri nutrienti, in particolare vitamine, antiossidanti e minerali. Poiché ha pochissime calorie è ideale in una dieta ipocalorica, anche perché i suoi zuccheri e l’acqua contenuta offrono un piacevole senso di sazietà immediato, ed è risaputo che mantenere sotto controllo il peso è molto importante anche in caso di cattiva circolazione sanguigna.

 

Qualche dettaglio? 150 grammi di anguria (una fetta circa) contengono:

  • 40 calorie
  • 17% del fabbisogno giornaliero di vitamina A
  • 21% di vitamina C
  • 2% di ferro
  • 1% di calcio
  • 1 grammo di fibre
  • 0 grassi
  • 2 milligrammi di sodio

 

Di particolare interesse per la salute delle gambe sono gli alti contenuti di vitamina C e licopene, un potente antiossidante appartenente al gruppo di carotenoidi, bioflavonoidi noti per conferire il classico colore rosso a pomodori e altri frutti e verdure. L’anguria li contiene entrambi! E’ come prendere “due piccioni… con una fetta di cocomero!”

 

Bioflavonoidi e vitamina C lavorano in sinergia per rafforzare i vasi sanguigni, a partire dai capillari, rendendoli particolarmente permeabili ed elastici e al contempo ne rafforzano le pareti. In tal modo migliorano la circolazione sanguigna contrastando la stasi venosa e prevenendo lo sviluppo di vene varicose, ma anche altri sintomi tipici di cattiva circolazione, come i capillari rotti, le gambe e i piedi gonfi e pesanti, il prurito, la cellulite e la stanchezza degli arti.

 

Leggi tutte le ricette per le tue gambe

admin.infurin

This is a paragraph.It is justify aligned. It gets really mad when people associate it with Justin Timberlake. Typically, justified is pretty straight laced. It likes everything to be in its place and not all cattywampus like the rest of the aligns. I am not saying that makes it better than the rest of the aligns, but it does tend to put off more of an elitist attitude.