Come affrontare la cellulite per sfoggiare gambe e corpo da 10 e lode.

L’estate non è il periodo migliore per tutte le donne. La sola idea di sottoporsi alla temutissima prova costume, esponendo un corpo non proprio tonico e asciutto, a molte fa salire l’ansia.

 

“Come faccio a mostrare a tutta la spiaggia queste gambe gonfie, questa jungla di capillari rotti, ritenzione idrica e cellulite?”

 

Hai di questi pensieri anche tu? Beh, sappi che conta molto il fattore psicologico. Anzi, diciamo che è soprattutto questo, il punto cruciale: il rapporto con il tuo corpo e con le tue gambe quando sei “costretta” ad esporle.

 

Agli altri poco interessa se hai la buccia d’arancia, ma per te questo inestetismo può rappresentare un limite, tanto da spingerti ad evitare le uscite e le vacanze al mare al grido di: “Io amo il freddo, il caldo mi fa stare male!”

 

Il “male”, dicevamo, è soprattutto psicologico. E’ la paura di sentirti inadeguata, con un corpo da non mostrare. Soprattutto con gambe da nascondere. E capirai, in inverno fare questo è molto più facile. In estate non hai scuse, ed è per questo che ti vogliamo parlare di come imparare a gestire la bella stagione e le sfide fisiche che ciò comporta con una strategia vincente.

 

box prodotto stasiven

Vuoi un buon consiglio per gambe belle e sane, con meno ritenzione idrica e gonfiore? Prova dei cicli di integrazione con STASIVEN COMPRESSE abbinati a trattamenti localizzati con STASIVEN TOP, intervallati da periodi di pausa. Ogni ciclo può durare da un minimo di 15 giorni a 2 o 3 mesi. Vedrai che le tue gambe ti ringrazieranno 🙂

Chiedi in farmacia Scarica l’ebook

 

 

Per prima cosa, cerchiamo di capire la natura del problema. La cellulite è una malattia, nel senso che è determinata da un difetto nel microcircolo sia a livello venoso che linfatico. In pratica la linfa, quel liquido che trasporta le sostanze di scarto derivate dal sangue, non riesce a defluire in modo corretto attraverso il suo sofisticato sistema di snodi e vasi, e in alcuni punti del corpo si ferma, accumulandosi negli spazi intercellulari e producendo il classico effetto a buccia d’arancia che ben conosci.

 

Sono gli stessi punti in cui, forse te ne sarai accorta, si verifica un deficit di ossigenazione, il che significa che il sangue non circola in modo adeguato. Ecco perché ti diciamo che, se hai un problema di cellulite diffuso o localizzato, è molto probabile che anche il tuo sistema circolatorio periferico non sia al top.

 

E’ grave, ti domanderai? No, ma è comunque una condizione di infiammazione da tenere sotto controllo e possibilmente risolvere o almeno attenuare. In estate diventa tutto più complicato, perché il calore esterno induce una maggiore dilatazione dei vasi sanguigni, il che si traduce in gonfiore e pesantezza. Se la circolazione del sangue rallenta ulteriormente, e i tessuti non vengono ossigenati a dovere, ecco che la tendenza alla ritenzione idrica e all’accumulo di linfa che produce la cellulite si accentua. In estate, infatti, fatichi di più a camminare, gambe e piedi si gonfiano e assumono un aspetto edematoso poco piacevole. Vero? E allora, cosa fare?

 

Ci sono diverse frecce al tuo arco, che includono dieta, supplementi da integrare all’alimentazione, uno stile di vita più dinamico, erbe amiche.

 

Dieta: frutta e verdura

In estate la natura ti viene incontro, e soprattutto viene incontro alle tue vene. Un esempio? La frutta e la verdura! Privilegia quella di color rosso e arancio che ora abbonda, come ad esempio carote, albicocche, fragole, mirtilli, ciliegie, peperoni, pesche, lamponi ecc. Sono ricchi di antiossidanti che stimolano la circolazione e rinforzano i vasi sanguigni.

Via libera poi agli ortaggi e ai frutti drenanti, come i finocchi, le zucchine e i cetrioli, meloni e angurie, asparagi e sedano. Puoi mixarli anche per preparare deliziosi centrifugati detox e dissetanti.

 

Dieta: carboidrati &co.

Per non sovraccaricare i reni e rallentare lo smaltimento dei liquidi, evita per un po’ i troppi carboidrati semplici, quindi lascia da parte il pane fresco, i grissini, i biscotti, i dolci in generale, e se vuoi gustarti un dessert privilegia una macedonia, una pallina di gelato, uno yogurt bianco con poco miele, un quadratino di cioccolato extra fondente, una manciata di noci o di mandorle non salate.

Nel caso comunque scegli il dolce come spuntino o colazione, e mai a fine pasto. Per il resto via libera alle proteine e ai grassi buoni, come il pesce azzurro e la carne bianca, le uova fresche, l’olio extravergine d’oliva per condire a crudo. Ottimi anche i legumi, la quinoa, i germogli di cereali. La dieta ideale ti fornisce dalle 1200 alle 1500 calorie al giorno, non di più.

 

Acqua

E’ uno dei tuoi segreti di bellezza e di salute. Per quanto riguarda le gambe, è il modo migliore per stimolare il drenaggio dei liquidi, per idratarti e sgonfiarti.

 

Cammina, cammina tanto

In estate privilegia le passeggiate a pelo d’acqua (al mare o in piscina) o sul bagnasciuga, meglio al mattino presto o al tramonto. Fai anche le scale quando puoi.

 

Usa le erbe

Per stimolare la circolazione venosa ottimi alcuni estratti naturali e infusi a base di ananas, rusco, ginko biloba, centella asiatica, ippocastano. Contro la ritenzione idrica che si accentua in estate, via libera a pilosella e betulla. Dall’erborista fatti preparare queste erbe per tisana: 25 g di amamelide virginiana, 40 g di scorza di crespino, 40 g di scorza di prugnolo, 40 g di scorza di robinia. Prepara un decotto lasciando bollire le erbe in un litro d’acqua per circa 15 minuti. Filtra e bevi due tazze al giorno a stomaco vuoto, meglio se fredde.

 

Integratori: ok!

Assumi integratori con effetto flebotonico a base di antiossidanti come i bioflavonoidi. Ti aiutano a migliorare il microcircolo e rinforzare i piccoli vasi periferici, il che a sua volta ha ricadute positive sul tono dei tessuti e riduce l’accumulo di linfa negli spazi intercellulari che provocano la cellulite.

 

Cosmetici: scegli il meglio

Mattina e sera applica creme specifiche sulle zone interessate, massaggiando dal basso verso l’alto per almeno 10 minuti. Per specifiche si intende che abbiano al loro interno principi attivi in grado di aiutare a: contrastare il ristagno dei liquidi nei tessuti, stimolare la circolazione superficiale, defaticare le gambe, prevenire e ridurre la sensazione di gonfiore e pesantezza, contrastare i radicali liberi e l’infiammazione, stimolare il turnover cellulare, restituendo vitalità e freschezza alla pelle. Il nostro consiglio? Affidarti a un prodotto clinicamente testato, che offra risultati significativamente visibili e misurabili.

 

Doccia con acqua calda o fredda?

Meglio tiepida, da alternare alla fredda per attivare la circolazione.

 

Il sole? Sì ma con attenzione

Non prendere il sole nelle ore in cui i raggi UV sono più intensi, perché l’eccessivo calore dilata le vene e ti disidrata.

 

Idrata la pelle, tutti i giorni

Ricorda di nutrire sempre la pelle delle gambe, perché una cattiva circolazione tende a seccare la cute e avvizzire i tessuti, un problema tipico di chi è afflitta da cellulite e stasi venosa.

 

Infine…

Usa scarpe comode con poco tacco ed evita gli abiti stretch che inibiscono la circolazione periferica. Non fumare, evita l’alcol, i fritti e i cibi troppo salati, grassi ed elaborati. Limita anche la pizza e i formaggi stagionati, specie la sera. Un piccolo sacrificio per una prova costume da 10 e lode!

 

Leggi tutti i consigli per le tue gambe

admin.infurin

This is a paragraph.It is justify aligned. It gets really mad when people associate it with Justin Timberlake. Typically, justified is pretty straight laced. It likes everything to be in its place and not all cattywampus like the rest of the aligns. I am not saying that makes it better than the rest of the aligns, but it does tend to put off more of an elitist attitude.