Settembre è il mese dell’uva, frutto di stagione tanto versatile e gustoso quanto salutare per le gambe. Oggi vogliamo proporlo in una ricetta davvero sorprendente e raffinata.

Le vacanze sono finite e sono iniziati i buoni propositi: da settembre a dieta e in palestra! E’ ora di dire basta non solo al sovrappeso, ma anche a cellulite, capillari e senso di pesantezza alle gambe. Tali disturbi, che spesso si accompagnano anche a crampi, formicolio degli arti, piedi e caviglie gonfie, sono sinonimo di cattiva circolazione sanguigna.

 

Alla base di questo problema c’è senza dubbio una predisposizione genetica, ma anche i chili di troppo, la cattiva alimentazione e la sedentarietà giocano un ruolo importante nel suo sviluppo. Dunque cosa fare? Il proposito è giusto: fare attività sportiva aiuta a perdere peso, ma anche a stimolare la circolazione, mentre a tavola occorre saper scegliere i cibi giusti: quelli amici delle gambe. Tra questi troviamo sicuramente l’uva, ricca di preziosi nutrienti antiossidanti come la vitamina C e i bioflavonoidi. E’ davvero così: la cattiva circolazione può essere combattuta anche mangiando!

 

Ed è proprio questo il periodo in cui grappoli rossi, neri e bianchi campeggiano sui banchi del mercato, sollecitando chiunque a rubare e assaggiare qualche dolce chicco. L’uva è particolarmente versatile, adatta non solo ad essere mangiata da sola e cruda, ma anche come accompagnamento in antipasti, contorni, primi piatti, secondi o dolci.

 

Nella ricetta di questo mese la proponiamo in abbinamento al kiwi, dalle medesime proprietà salutari: eccola qui allora, la gustosa accoppiata vincente di settembre contro le gambe gonfie.

 

box prodotto stasiven

Tra i buoni propositi di settembre, non esitare a rivolgerti al tuo farmacista per provare STASIVEN COMPRESSE e STASIVEN TOP, integratore alimentare e dermocosmetico che agiscono in sinergia per combattere la cattiva circolazione sanguigna, a tutto vantaggio delle tue gambe.

Chiedi in farmacia Scarica l’ebook

 

Insalata di riso con uva e kiwi

Ingredienti per 2-3 porzioni

  • 3 tazze di brodo
  • 1 tazza di riso (preferibilmente integrale)
  • 2 cucchiaini di miele
  • 2 cucchiai di succo di limone
  • 2 kiwi
  • 1 tazza di chicchi d’uva
  • 1/2 tazza di noci
  • Olio evo q. b.
  • Sale e pepe q.b.

 

Preparazione

Porta ad ebollizione il brodo in una pentola. Aggiungi il riso, mescola e abbassa la fiamma: cuoci a fuoco lento il tempo dovuto. Poi scola l’eventuale liquido in eccesso e lascia raffreddare.

 

Nel frattempo in una ciotola unisci limone, miele, olio, sale e pepe a piacimento, assicurandoti di amalgamare bene il tutto e che il miele si sia effettivamente sciolto.

 

Trita le noci grossolanamente. Taglia a metà i chicchi d’uva eliminando gli eventuali semini. Sbuccia i kiwi e tagliali a dadini o a fette sottili.

 

Quando tutti gli ingredienti sono pronti, aggiungili al riso raffreddato, mescola con cura e lascia riposare un po’ prima di servire per permettere un assorbimento migliore dei sapori.

 

Facile no? Senza contare che ogni porzione rappresenta un pasto nutrizionalmente bilanciato di sole 250 calorie circa.

 

Perché l’uva fa bene alla salute delle gambe?

L’uva contiene alti livelli di vitamina C e flavonoidi protettivi dell’apparato cardiovascolare. La vitamina C è uno dei più potenti antiossidanti e antinfiammatori naturali: grazie alle sue peculiarità è in grado di rendere più forti ed elastiche le pareti dei vasi sanguigni, migliorando così la circolazione sanguigna ed evitando al sangue di ristagnare. In pratica favorisce la prevenzione delle vene varicose e della rottura dei capillari.

 

Di particolare rilievo sono anche le grandi quantità di antociani, tannini e resveratrolo contenute in questo frutto settembrino, antiossidanti in grado di fluidificare il sangue e dunque di prevenire la formazione di trombi, uno dei rischi peggiori se si soffre di insufficienza venosa.

 

Tali sostanze sono in concentrazioni maggiori nell’uva nera: i flavonoidi infatti sono caratteristici pigmenti dei frutti scuri (come i mirtilli, le fragole e le more), ma anche dei pomodori.

 

E’ per questo motivo che si è soliti dire che il vino rosso fa bene al cuore! Attenzione però: il vino non è adatto alla prevenzione! Le quantità di resveratrolo e antiossidanti necessarie a tale scopo sono raggiungibili solo con l’assunzione di oltre 4 litri di bevanda al giorno, il che comporterebbe anche l’equivalente alcolico che di certo non fa bene all’organismo: meglio un grappolo o un succo d’uva.

 

Leggi tutte le ricette per le tue gambe

admin.infurin

This is a paragraph.It is justify aligned. It gets really mad when people associate it with Justin Timberlake. Typically, justified is pretty straight laced. It likes everything to be in its place and not all cattywampus like the rest of the aligns. I am not saying that makes it better than the rest of the aligns, but it does tend to put off more of an elitist attitude.