Scampagnate e giornate al mare, a maggio il must dello stare in compagnia è legato alle fave, legumi ricchi di proteine, carboidrati e vitamine nonché amici delle gambe. Ecco perché.

Gambe gonfie e pesanti che peggiorano con il caldo? Capillari rotti? Ritenzione idrica e cellulite? La prova costume si fa difficile, a prescindere dal peso corporeo e dalla taglia. Potrebbe trattarsi di cattiva circolazione, un problema abbastanza comune che nasce da un mix tra predisposizione genetica e stile di vita.

 

Ma se per quanto che riguarda il DNA non si può fare nulla, una dieta sana e un’adeguata attività sportiva, anche soft, purché costante, possono certamente aiutare. Le gambe gonfie e pesanti e tutti gli altri disturbi del microcircolo possono essere tenuti a bada anche a tavola, con alimenti ricchi di sostanze nutrienti protettive delle vene e del flusso sanguigno. Una ricetta ad hoc è l’insalata di fave e pomodorini, fresca di stagione, originale, ricca di gusto e soprattutto amica delle gambe perché abbina le proprietà flebotoniche e antiossidanti di entrambi gli ingredienti. Ecco come prepararla.

 

box prodotto stasiven

Un’alimentazione ricca di cibi antiossidanti e stimolanti della microcircolazione, un po’ di attività fisica e l’utilizzo di prodotti come STASIVEN COMPRESSE e STASIVEN TOP che aiutano a ridurre il gonfiore e contrastare il ristagno dei liquidi: ecco la tua strategia arrivare alla prova costume con gambe in forma.

Chiedi in farmacia Scarica l’ebook

 

Insalata di fave e pomodorini

Ingredienti per 2 persone

  • 500 grammi di fave fresche
  • 5-8 pomodorini (a seconda della grandezza)
  • 1 spicchio di aglio
  • 1 limone da spremere
  • Sale quanto basta
  • 3 cucchiai di olio extravergine di oliva

 

Preparazione

Acquista possibilmente fave fresche, riconoscibili dai baccelli robusti e croccanti: se la fava risulta morbida e con sacche d’aria interne è probabile che sia stata raccolta da molto tempo e i suoi frutti possono aver assunto un sapore più amarognolo, anche se non hanno perso le loro proprietà nutritive.

 

Rimuovi le fave dai baccelli e sgusciale: questa purtroppo è la fase più spiacevole perché richiede del tempo. Per velocizzare il compito puoi mettere le fave a sbollentare per circa 90 secondi in acqua calda e poi fermarne la cottura scolandole e immergendole in acqua fredda: la buccia si toglierà più facilmente, basterà spremerle con delicatezza. Attenzione però a non cuocerle più a lungo perché le vitamine in esse contenute alle alte temperature si deteriorano.

 

Lava e taglia a pezzettini i pomodorini (in 2 o 4 parti, a seconda della grandezza). Unisci i due ingredienti in una ciotola e condisci con il succo di limone, l’olio e il sale. Lascia riposare per qualche minuto e servi in tavola. Per rendere l’insalata più ricca puoi aggiungere anche cetrioli, prezzemolo e come spezie il cumino. Se si vuoi fare un piatto unico e più colorato, aggiungi dei dadini di formaggio fresco.

 

Perché le fave fanno bene alle gambe?

Le fave sono ricche di vitamina C, fibre, proteine prive di grassi e numerosi sali minerali come il potassio, tutte sostanze naturali in grado di combattere i disturbi del microcircolo e dunque aiutare a prevenire i suoi spiacevoli effetti, quali le gambe gonfie e la fragilità capillare.

 

Nello specifico, la vitamina C è un potente antiossidante e antinfiammatorio utile a rinforzare i vasi sanguigni aumentandone la permeabilità ed elasticità: migliora la circolazione impedendo così al sangue di ristagnare e prevenendo la formazione di vene varicose.

 

Il potassio è indispensabile per un’efficace contrazione dei muscoli e agisce in modo benefico, nelle giuste quantità, nei confronti di tutto l’apparato cardiocircolatorio. Anche il tono muscolare delle gambe trae beneficio dall’azione di questo minerale, favorendo un minore senso di pesantezza.

 

Essendo ricche di fibre, poche calorie e pressoché a zero grassi, le fave sono anche utili in una dieta ipocalorica, perfetta per combattere il peso in eccesso, nemico della salute e del benessere della circolazione sanguigna a livello degli arti inferiori.

 

Perché consumare pomodori per il benessere delle gambe?

I pomodori contengono molta vitamina C, proprio come le fave, ma sono anche ricchi di bioflavonoidi (sostanze che gli conferiscono anche il colore rosso e presenti in mirtilli, uva rossa, ribes, fragole ecc.) efficaci per il tono e l’elasticità di vasi sanguigni e capillari. Vitamina C e bioflavonoidi in questo frutto della terra agiscono dunque in una potente sinergia e, insieme alle fave, diventano dei super amici delle gambe. Nella pratica, una volta assunti con l’alimentazione, combattono i radicali liberi responsabili dei processi di infiammazione, e dunque aiutano a mantenere in salute l’apparato cardiocircolatorio e tutto l’organismo.

 

I pomodori contengono numerose altre sostanze, come ad esempio i carotenoidi precursori della vitamina A, anch’essa protettiva delle vene, e il potassio che contribuisce a tenere a bada la pressione arteriosa, a dilatare i vasi sanguigni e a mantenere una buona capacità di contrazione muscolare. Riguardo a quest’ultimo punto, non a caso una carenza di potassio può dare origine a dolori e crampi alle gambe.

 

Leggi tutte le ricette per le tue gambe

admin.infurin

This is a paragraph.It is justify aligned. It gets really mad when people associate it with Justin Timberlake. Typically, justified is pretty straight laced. It likes everything to be in its place and not all cattywampus like the rest of the aligns. I am not saying that makes it better than the rest of the aligns, but it does tend to put off more of an elitist attitude.